lunedì 1 marzo 2010

Rc Auto: i "saldi" corrono sul web

320 euro, tondi tondi: è quanto l'assicurato può risparmiare, in media, sul costo della polizza rc auto se sceglie di affidarsi ai broker online, anziché rivolgersi all'assicuratore di fiducia. Anzi: lo "sconto" può essere anche maggiore, perché i numeri resi noti da Emanuele Anzaghi, fondatore e ad di Cercassicurazione.it (Gruppo MutuiOnline), si riferiscono alla differenza tra il premio medio offerto dalle 18 compagnie assicurative partner e il "best price" disponibile online. E poiché, tra le società intermediate, è significativa l'incidenza delle compagnie dirette, notoriamente più competitive soprattutto sui clienti con una migliore storia assicurativa alle spalle, si può ipotizzare che il vantaggio medio rispetto alle polizze sottoscritte in agenzia sia anche superiore.

"Al di là degli sconti che alcune società riservano ai nostri utenti", ha spiegato Anzaghi, "il vero vantaggio è rappresentato dalla possibilità di confrontare i prezzi di numerose compagnie, sia dirette che tradizionali, e di avere un riscontro immediato sulle condizioni che il mercato propone per il proprio profilo”. Gli utenti che si collegano al sito – circa 10mila ogni giorno - possono compilare il modulo con le informazioni richieste, o contattare il numero verde, ed ottenere gratuitamente i vari preventivi, in tempo reale; la stessa logica con cui operano sul mercato anche altri "broker-comparatori" online, tra cui Assicurazione.it.

Qual è la migliore compagnia? "Non esiste", chiosa Anzaghi: "Le compagnie dirette sono molto competitive con i clienti migliori, ma, probabilmente, fanno prezzi più alti su profili peggiori. E comunque bisogna guardare il contratto nel dettaglio”. Il prezzo può variare in modo significativo se sull'attestato di rischio, il documento che "certifica" la storia assicurativa del guidatore, è segnalato anche un solo incidente. Anche il tipo di autovettura o il comune di residenza del titolare incidono in modo determinante sul premio annuo. Poi ci sono le varie clausole contrattuali a cui è sempre bene prestare molta attenzione: la polizza furto e incendio prevede una copertura totale o parziale? Sono previste clausole di esclusione al verificarsi delle quali la compagnia potrebbe rivalersi sull'assicurato, ad esempio la guida in stato di ebbrezza, con patente scaduta o senza l'uso della cintura di sicurezza?

Per gli utenti che non se la sentono di fare tutto da soli, completando la richiesta e la procedura di acquisto, i vari broker hanno messo a disposizione anche un numero verde gratuito.

Nessun commento:

Posta un commento