venerdì 5 novembre 2010

Liquidi con le polizze ma solo per Paperoni

Dal Mondo del 29/10/10, pag.46

Non è vero che la liquidità rende poco. Anche nell' era dei tassi ai minimi, inchiodati all' 1% da quasi 18 mesi, si può guadagnare fino al 3% netto. «Come nel caso delle polizze vita a gestione separata che hanno offerto, nel 2009 come negli anni precedenti, rendimenti superiori al 4% lordo, non hanno commissioni di ingresso e prevedono fee di gestione annue dello 0,6-0,8%. Ma attenzione», avverte Giuseppe Romano, capo ufficio studi di Consultique, «queste condizioni sono accessibili solo a clienti che dispongono di grandi patrimoni, da 500 mila euro in su. Per lo stesso identico servizio, un piccolo risparmiatore si trova a pagare caricamenti iniziali fino al 7-8%». Risultato: se un conto di deposito ad alta remunerazione offre al massimo il 2% netto per somme vincolate a 12 mesi, con la polizza vita un cliente affluent può guadagnare il 50% in più.

«Non a caso, negli ultimi 18-24 mesi abbiamo registrato un interesse crescente da parte degli investitori per questa soluzione», osserva Marco Caldana, ad del broker assicurativo Farad international. Ma fino a che punto le polizze possono essere assimilate a uno strumento per la gestione della liquidità? «Per i primi 12 mesi non è possibile, in genere, liquidare l' investimento», ricorda Romano. Poi, si paga una penale che oscilla tra lo 0,5% e l' 1%, ma va diminuendo fino ad azzerarsi nell' arco di cinque anni. [...] Leggi

Nessun commento:

Posta un commento