venerdì 25 giugno 2010

Marea nera, impatto a lungo termine

Dal Mondo del 18/06/10, pag. 42/44 - con Leo Campagna

Un tappo per mettere fine all' emorragia di migliaia di tonnellate di petrolio. È la soluzione che sembrano finalmente aver trovato i tecnici di British Petroleum a quasi 50 giorni dall' esplosione a bordo della piattaforma Deepwater Horizon, colata a picco al largo della Louisiana il 22 aprile scorso. E anche il colosso petrolifero guidato da Carl-Henric Svanberg ha tirato un primo respiro di sollievo. L' onda lunga del disastro ambientale si farà però sentire ancora molto a lungo. Sul sistema ecologico, prima di tutto. Ma anche sui mercati: dal futuro del titolo Bp e del settore energetico alle quotazioni del greggio, fino al possibile effetto sui trend di investimento di lungo termine.

ENERGIA IN CALO SUI LISTINI Nessuna certezza su quanto costerà il disastro a Bp e sui suoi effetti sul bilancio della società. Ing Bank ha calcolato circa 5,3 miliardi di dollari, Crédit Suisse fino a 37 miliardi, mentre Rge Monitor, società di analisi finanziarie guidate dall' economista Nouriel Roubini, arriva addirittura a ipotizzare in 56 miliardi il consuntivo dei costi sostenuti per bloccare e bonificare la fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico. Ovvero quasi la metà delle rendite petrolifere prodotte dai pozzi iraniani in tutto il 2008. L' impatto su Bp potrebbe essere catastrofico.

Non a caso sui mercati vengono rilanciate le voci di possibili takeover su quella che è una reale public company: i primi 20 azionisti sono case d' investimento, assicurazioni e fondi sovrani, e tutti insieme controllano un terzo del capitale. In nemmeno due mesi il titolo alla City londinese ha in effetti perso il 35%, facendo crollare la sua capitalizzazione. E rendendola possibile preda. Bp, però, proprio alla vigilia dell' incidente al largo della Louisiana aveva annunciato profitti trimestrali netti per 5,65 miliardi di dollari, in aumento del 135% sull' anno precedente. Ecco perché per gli analisti internazionali il colosso petrolifero sarebbe a sconto. Leggi