lunedì 7 marzo 2011

Crisi emergenti, si salva l'Est

Dal Mondo del 4 marzo 2011, pag. 35

Nel 2011 i Paesi sviluppati sono destinati a battere gli emergenti. Parola di James Smith, Head of Global Funds per Ignis Asset Management. "Noi lo diciamo da un po' di tempo e non abbiamo cambiato idea", rivendica. "A dispetto delle politiche monetarie espansive adottate dal mondo sviluppato, come il Quantitative Easing II, il secondo maxi-piano di stimoli varato a novembre dalla Federal Reserve per 600 miliardi di dollari, l'enorme quantità di denaro immessa nel mercato continua a gravitare nell'orbita degli operatori finanziari, anziché penetrare nell'economia reale sotto forma di prestiti a famiglie e imprese [...] Leggi tutto

Nessun commento:

Posta un commento