martedì 12 aprile 2011

Come orientarsi tra i bond Piigs

Dal Mondo dell'8 aprile 2011, pag. 46-7

Era iniziato nel peggiore dei modi il vertice dei 27 capi di Stato e di governo dell'Unione Europea, tenutosi a Bruxelles il 24 e 25 marzo scorsi: con il Portogallo sull'orlo del precipizio, il premier lusitano, José Socrates, costretto alle dimissioni per la bocciatura del piano di risanamento dei conti pubblici da parte del Parlamento, una doppia sforbiciata sul rating di Lisbona da parte di Fitch e Standard&Poor's, seguita, a stretto giro, da un nuovo downgrade su cinque banche portoghesi e dalla notizia di un ulteriore possibile declassamento sul debito sovrano da parte di S&P.

Risultato: rendimenti sui titoli decennali portoghesi saliti oltre l'8,0%, il livello più alto di sempre e investitori combattuti, ancora una volta, tra la scelta di una puntata ad alto rischio sul debito sovrano dei Piigs e la consapevolezza che, dopo Grecia e Irlanda, anche il Portogallo, probabilmente, si vedrà costretto a cedere, accettando il soccorso di un piano targato UE-Fmi. [...] Leggi

Nessun commento:

Posta un commento