martedì 5 luglio 2011

Il Cap prende cappello?

Dal Mondo del 1 luglio 2011, N°25, pag. 46

Ultima chiamata per il Cap. Dopo essere cresciuti rapidamente negli ultimi due anni, fino a rappresentare, secondo l'Osservatorio del broker MutuiOnline, il 23 per cento delle richieste, oggi i mutui a rata variabile con tetto massimo stanno perdendo quote di mercato. Per una ragione molto semplice. La lenta ma progressiva risalita dei tassi (l'Euribor a tre mesi è più che raddoppiato negli ultimi 12 mesi, passando dallo 0,7 all'1,5%) ha spinto verso l'alto anche la soglia della protezione contro i futuri rincari delle rate, rendendola, via via, meno efficace. Risultato: se, fino a pochi mesi fa, il mercato proponeva mutui indicizzati con un tetto al 5%, oggi il cap più competitivo è quello proposto da Banca Popolare di Milano, al 5,25%, ma l'offerta scadrà tra pochi giorni, il prossimo 30 giugno e, spiega un portavoce della società interpellato dal Mondo, "non sarà rinnovata". [...]

Nessun commento:

Posta un commento