venerdì 5 agosto 2011

La lunga marcia del renminbi

Dal Mondo del 5 agosto 2011, n°30, pag.32

A piccoli passi. Senza strappi improvvisi, visto che la banda di oscillazione sul dollaro americano, fissata dalla Banca Popolare Cinese a più-meno 0,5% su base giornaliera, lo impedisce. “Nei prossimi 5/10 anni, però, la divisa cinese è destinata ad apprezzarsi di circa 4 punti percentuali l'anno contro il biglietto verde, prima di diventare convertibile”, prevede Massimo Guiati, gestore del fondo Renminbi Opportunities per Azimut. Ammesso che l'economia cinese, raffreddata dalle politiche restrittive adottate da Pechino in chiave anti-inflattiva, non rallenti al punto da convincere i policy makers a riannodare le briglie ed interrompere il processo di graduale apprezzamento dello yuan, per ridare competitività alle imprese. “Nella peggiore delle ipotesi, le autorità cinesi potrebbero temporaneamente ri-ancorare il renminbi al dollaro, com'è accaduto nel 2008. In ogni caso, non si tornerà indietro...”. Come, dunque, prendere posizione sul renminbi? [...]

Nessun commento:

Posta un commento