venerdì 30 dicembre 2011

Primo semestre a stelle e strisce, Poi spazio alle banche europee

Dal Mondo del 23 dicembre 2011, n°48, pag.35

Un anno spaccato in due. Con una stabile situazione di incertezza nel primo semestre, per gli strascichi della crisi debitoria. E una contrazione degli spread nella seconda metà dell'anno, quando l'investimento nel reddito fisso darà maggiori soddisfazioni. Così Andrea Zuccheri, gestore del fondo Corporate di Sella Gestioni, immagina il 2012 per le obbligazioni societarie. “Il prossimo anno, un paniere globale di corporate bond investment grade potrebbe rendere il 4% circa”.

Domanda: Conviene puntare sulle obbligazioni a stelle e strisce, piuttosto che europee?
Risposta: Le obbligazioni americane sono da preferire nel primo semestre, a causa del protrarsi delle tensioni sui debiti sovrani. Nella seconda metà dell'anno, invece, risulteranno più convenienti quelle europee: secondo le nostre stime, potrebbero offrire un rendimento più elevato, tra il 4 e il 5%. [...]

Nessun commento:

Posta un commento