venerdì 22 aprile 2011

L'Europa ok USA a rischio

Dal Mondo del 22 aprile 2011, N°15 pag. 42-3

Il calo dei senza lavoro è una buona notizia. Ma solo a metà, se il tasso di disoccupazione rimane all'8,8%, come negli Stati Uniti, o, peggio, al 9,5%, come nell'Unione Europea. E il quadro si complica quando anche altri indicatori segnalano brutto tempo in arrivo. Negli Usa, l'indice manifatturiero e dei servizi, come la fiducia dei consumatori, sono in calo e l'edilizia arranca. In Europa, le vendite al dettaglio e i nuovi ordini all'industria in fase di stagnazione e il Vecchio Continente è aggrappato alla speranza che il sentiero di rialzo dei tassi non sia troppo ripido e la Germania continui a galoppare.

Nonostante tutto, però, molti analisti sono convinti che nel 2011 i Paesi sviluppati siano destinati a sovraperformare gli emergenti, ancora sotto torchio a causa delle pressioni inflazionistiche. Ma è meglio scommettere sugli States o sul recupero dell'Europa? [...]