lunedì 27 agosto 2012

Fiducia nelle euro-borse

Da Milano Finanza del 18 agosto 2012, pag.30

Il discorso di Londra sull'"irreversibilità" dell'euro e la rotta tracciata dalla Bce dopo il Consiglio direttivo di inizio agosto sembrano aver rimesso il guinzaglio ai mercati. Ma molti investitori, soprattutto al di là dell'Oceano, restano convinti che la rissosità suicida dei leader europei sia più forte delle parole di Draghi e l'aggravarsi della recessione alla periferia annichilisca le possibilità di un ulteriore recupero per le azioni europee. Così, la maggior parte degli operatori suggerisce di stare alla larga dal Vecchio Continente, privilegiando, nelle scelte d'investimento azionario, l'altra sponda dell'Atlantico. “Noi, invece, crediamo che ci siano tre validi motivi per guardare all'Europa”, contesta Edward Perkin, Managing Director e CIO dell'European Equity per Goldman Sachs AM. [...] Leggi

Nessun commento:

Posta un commento