venerdì 5 ottobre 2012

Meno monetario in tasca

Dal Mondo del 28 settembre 2012, n°37, pag. 45

Continua l'emorragia degli investitori italiani dai fondi monetari in euro. Morningstar stima che, nei primi otto mesi dell'anno, il bilancio tra sottoscrizioni e rimborsi sia negativo per 9,3 miliardi, pari al 12,5% del patrimonio netto in gestione. Di questi, circa la metà è fuoriuscita nei mesi di luglio e agosto. La disaffezione dei risparmiatori italiani verso i fondi monetari, secondi solo agli azionari nella classifica di inizio anno dei maggiori deflussi netti, ha svariate ragioni. In primo luogo, la concorrenza spietata dei conti di deposito, ormai divenuti strumento privilegiato di parcheggio della liquidità per molti risparmiatori. Sul deposito libero, infatti, si può ottenere un rendimento medio lordo attorno al 2,5%, con punte fino al 3,5%. La remunerazione media sale al [...]


Nessun commento:

Posta un commento