lunedì 17 dicembre 2012

Soddisfatti, non sempre fedelissimi

Da CorrierEconomia del 10 dicembre 2012, pag. 30

Sono soddisfatti del proprio banker di fiducia. Ma non rinunciano del tutto a trovare un servizio migliore. È quanto emerge dall'indagine annuale condotta dall'Aipb sulla clientela private in Italia. Rispetto ad un anno fa, aumenta dal 72 al 76% la percentuale di chi giudica soddisfacente (voto tra 7 e 8) il servizio offerto dalla propria struttura di riferimento.Più esigenti si confermano gli investitori con patrimoni superiori a due milioni di euro: si dichiara soddisfatto, infatti, il 72% del sotto-campione considerato, in crescita, comunque, dal 67% del 2011. Nel dettaglio, i clienti private sono appagati soprattutto dal rapporto con il proprio referente e dalle informazioni ricevute dalla banca (77%), mentre è inferiore di 10 punti la percentuale di chi esprime un giudizio positivo sul rapporto costi benefici.Al tempo stesso, cala al 5% il numero dei clienti che scelgono di affidare la gestione del proprio patrimonio ad una sola realtà e aumenta, parallelamente, il numero medio di istituzioni utilizzate, da 2,5 a 2,8 [...] Leggi tutto

Nessun commento:

Posta un commento