venerdì 23 novembre 2012

Wall Street scommette sui ciclici

Dal Mondo del 17 novembre 2012, n°44, pag. 43

Forse il mercato è un po' troppo ottimista sul Fiscal Cliff. “Questo perché sconta l'ipotesi di un compromesso virtuoso, tra minori stimoli all'economia e aumenti di tasse su dividendi e capital gain, capace di produrre un impatto di 1,5 punti percentuali, in termini di Pil”, calcola Christophe Foliot, Head of International Equities di Edmond de Rothschild AM. “Ma se l'accordo dovesse saltare e la questione fiscale rimandata di qualche mese, l'impatto sui mercati potrebbe a quel punto essere negativo”. La scommessa è che la ripresa del mercato immobiliare permetta di recuperare ciò che l'inizio del consolidamento dei conti farà necessariamente perdere.

Domanda. La conferma di Barack Obama favorisce il settore della salute, a scapito della difesa. Possiamo attenderci un impatto di segno opposto anche nei corsi azionari?
Risposta. Il comparto militare dovrebbe subire un taglio di 50 miliardi l'anno per i prossimi 10 anni. Mi aspetto una reazione negativa, nel breve termine, aggravata da un progressivo declino della spesa nel settore difesa. La rielezione di Obama è certamente una buona notizia per l'health care, soprattutto per il segmento degli ospedali. Ma non mi aspetto una ripresa delle quotazioni, a stretto giro. [...]