martedì 2 luglio 2013

La correzione è stata prematura

Da CorrierEconomia del 1 luglio 2013, pag. 20

E se Bernanke fosse stato frainteso? É la teoria di Jim Leaviss, head of retail fixed interest di M&G Investments e gestore del fondo Global Growth. Per Leaviss la progressiva riduzione dei volumi in acquisto sul mercato secondario da parte della Federal Reserve, non inizierà prima del 2014. “É ancora troppo presto”, spiega il gestore. É vero che l'economia americana gode di buona salute; che il settore immobiliare si trova già sul binario della ripresa, perché lo stock di case invendute è vicino ai livelli minimi di sempre. E questo dovrebbe generare un effetto moltplicatore sull'economia, dato che per ogni 9 lavoratori impegnati direttamente nelle costruzioni, l'indotto ne richiede altri 28. “Ma per adesso la crescita è ancora moderata: il Pil del primo trimestre è stato appena rivisto al ribasso e, in ogni caso, non credo che i tassi inizieranno a salire nella seconda metà del 2013, come il mercato si attende”. [...]

Nessun commento:

Posta un commento