martedì 5 febbraio 2013

King (Citi), il ballo dello spread tornerà

Da Milano Finanza del 2 febbraio 2013, pag. 34

Il Congresso americano ha messo una nuova toppa. Il tetto al debito è stato temporaneamente sospeso, fino al 19 maggio, allontanando lo spettro di un default tecnico. «L'ipotesi è meno remota di quanto molti credano e potrebbe innescare una reazione violenta e improvvisa sui mercati”, avverte Matt King, Managing Director e Global Head of Credit Products Strategy di Citi. Insomma, si è comprato un po' di tempo, ad un prezzo che, però, è ancora tutto da verificare. Il nuovo rinvio aumenterà i dubbi degli investitori sulla capacità degli Stati Uniti di trovare una soluzione virtuosa alla questione fiscale, capace di riportare il debito su un sentiero sostenibile, senza penalizzare troppo la crescita? Con quale impatto sui rendimenti dei Treasury? “Ho la sensazione che non saliranno in modo significativo, anche nell'ipotesi di un possibile nuovo downgrade del rating sovrano degli Stati Uniti. Le misure di consolidamento fiscale avranno un impatto negativo sul Pil. La Federal Reserve continuerà a mantenersi molto accomodante”. Qualcuno, tuttavia, in capo alla banca centrale americana, [...] Leggi tutto