venerdì 30 maggio 2014

Francoforte - Il Toro corre forte in casa

Da CorrierEconomia del 26 maggio 2014, pag. 23
 
Germania locomotiva d'Europa. Anche in Borsa. Rispetto alle quotazioni pre-euro il listino tedesco ha guadagnato 92 punti percentuali. E il vantaggio accumulato in 15 anni sui primi inseguitori è impressionante, superiore al 70% anche nei confronti di altre due grandi capitale economiche del Vecchio Continente e della finanza come Londra e Parigi. Con i cinque titoli del Dax più performanti tutti capaci di moltiplicare il proprio valore borsistico per tre, sei, fino a otto volte, come nel caso della K+S, attiva nel settore dei fertilizzanti. Quanto basta a indurre in molti investitori il sospetto che il listino tedesco sia ormai sopravvalutato. «Dipende dal termine di paragone -, contesta Marc Ploner, product specialist del fondo Allianz German Equity -. Il Dax non è certo a buon mercato come le azioni degli indici dei Paesi periferici dell?Eurozona,ma è meno caro degli Stati Uniti e più o meno in linea con la propria media storica». Eventuali confronti, del resto, rischiano di essere viziati da una difforme composizione degli indici. Quello tedesco, nello specifico, è molto esposto ai settori ciclici: chimica, automobili, beni industriali e titoli tecnologici fanno da soli circa il 63% del paniere. Ci sono poche utility, farmaceutici e consumi di base. E non è un caso che nell'ultimo anno, di pari passo con un rallentamento dei mercati emergenti, Francoforte abbia sottoperformato gli altri panieri dove l?industria è meno rappresentata. «Non è poi così chiaro se l'andamento dei consumi cinesi sia favorevole, nel breve termine. In questo scenario, gli investitori si interrogano, ad esempio, se le case automobilistiche tedesche possano continuare a dare buoni risultati», osserva Richard Webb, managing director e co-gestore del fondo JPMorgan German Equity. Per alcune società, lo stato di salute delle economie in via di sviluppo potrebbe indurre gli analisti a rivedere [...] Leggi tutto

Nessun commento:

Posta un commento