mercoledì 28 gennaio 2015

L'agenda piena dei promotori

Da CorrierEconomia del 26 gennaio 2015, pag. 26

Occhi puntati su Mifi2, Albo unico e Voluntary disclosure. Tre questioni che toccano da vicino il mondo dei promotori finanziari e saranno le più discusse a Consulentia 2015, l'evento organizzato da Anasf, l'associazione di categoria, in programma dal 3 al 5 febbraio presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma. A 10 giorni dall'inizio dei lavori, gli iscritti sono 1.400. L'obiettivo, a portata di mano secondo gli organizzatori, è di superare i numeri della prima edizione, che vide la partecipazione di 1.640 consulenti. Al centro del dibattito, la Mifid2: la disciplina che aggiorna ed estende il raggio d'azione della prima direttiva sui mercati degli strumenti finanziari e sarà recepita dall'Italia entro il 3 luglio del 2016, per entrare in vigore a gennaio del 2017. “Il modello di business dominante delle reti (basato sul sistema di incentivi da parte delle case prodotto ndr) ha dimostrato di funzionare bene sotto il profilo della redditività e della qualità del servizio. Tuttavia, in vista della direttiva, guadagnerà spazio anche un modello alternativo, quello della consulenza remunerata a parcella, senza retrocessioni e riferita a una gamma di prodotti sufficientemente ampia, com'è nell'architettura aperta. Questo - prevede Maurizio Bufi, presidente di Anasf - avverrà anche all'interno delle reti di promozione finanziaria”. La nascita dell'Albo unico non sarò oggetto di un Convegno dedicato, ma è tema caldo. Pochi giorni fa è abortito infatti l'ennesimo tentativo di avviare l'Albo unico dei consulenti finanziari che, nelle intenzioni del Legislatore, dovrebbe [...]

Nessun commento:

Posta un commento