sabato 18 aprile 2015

Ora si va a tutto web

Da CorrierEconomia del 13 aprile 2015, pag. 36
 
Il rapporto di fiducia personale tra cliente e banker resterà il cardine della relazione nel mondo private. Ma le modalità di contatto stanno cambiando radicalmente. Secondo un'indagine dell'ufficio studi di Aipb, i clienti private «entrano» in banca tramite il sito Internet mediamente 25 volte l'anno: nel 22 per cento dei casi, lo fanno per comprare o vendere prodotti e 8 volte su 10 per operazioni dispositive di routine. Con quali risultati? Il 75 per cento dei clienti coinvolti nell'indagine dell'Aipb si dichiara molto soddisfatto: una percentuale solo di poco inferiore a chi esprime lo stesso giudizio in riferimento agli incontri in filiale che, in media, si verificano ogni due settimane.Del resto, l?integrazione tra consulenza finanziaria e tecnologia porta a una serie di benefici per il cliente: contatti più frequenti e più agevoli con il proprio banker ; migliore fruibilità dei servizi di natura transazionale, accesso a informazioni più complete e aggiornate, maggiore personalizzazione, grazie alla possibilità per l?intermediario di utilizzare un set più ampio di informazioni sul cliente e di garantire un tempestivo intervento sui portafogli. «Stiamo lavorando [...] Leggi tutto

Nessun commento:

Posta un commento