venerdì 17 luglio 2015

Risparmio, Consob e gestori
alla battaglia delle commissioni

Da Corriere.it del 15 luglio 201 - LEGGI QUI 

Risparmio gestito in recupero, a Piazza Affari, dopo il tonfo di ieri, innescato dal richiamo della Consob sul rispetto della direttiva Mifid. I principali titoli del comparto sono in territorio positivo, da Anima (+3,56%) a Banca Generali (2,32%), da Finecobank (+0,89%) a Mediolanum (+0,40), con la sola eccezione di Azimut, che cede un punto percentuale. Ieri il mercato aveva accolto la nota della Commissione di vigilanza con perdite superiori all’8% per la banca-rete guidata da Piermario Motta e sopra il 7% per Azimut e Mediolanum. In una nota, l’Autorità ha bacchettato gli operatori sul rischio di “comportamenti opportunistici e non in linea con i doveri di diligenza e correttezza” da osservare nel rapporto con i clienti. Il riferimento è alla metodologia di calcolo delle commissioni di performance sui fondi di diritto estero collocati alla clientela retail, inclusi i fondi estero vestiti, istituti da intermediari italiani. In particolare, analizzando la disciplina sulle commissioni d’incentivo per i fondi di diritto italiano ed estero, l’Autority rileva una disparità di trattamento che potrebbe incoraggiare gli operatori a privilegiare i secondi rispetto ai primi: la normativa italiana, infatti, prescrive specifiche condizioni [...] Leggi

Nessun commento:

Posta un commento