martedì 6 giugno 2017

Carte di credito e app, quanto costa fare la spesa senza soldi (fisici)

Da L'Economia del 29 maggio 2017

Lo sbarco recente di Apple Pay in Italia non scatenerà un'improvvisa corsa ai pagamenti digitali. Per adesso, la novità riguarda solo i clienti di Unicredit, Carrefour Banca e Boon che possiedono un iPhone 6 (o successivo) o l’Apple Watch. Ma entro l’anno arriveranno anche Banca Mediolanum, Fineco, Widiba, Hype (Banca Sella) e American Express, tra gli altri. "E non conta solo la platea degli attuali utilizzatori, ma anche l''effetto contagio'", spiega Valeria Portale, direttore dell'Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano. Apple Pay attira l'attenzione dei consumatori, per la facilità di utilizzo (basta avvicinare l'iPhone a un pos contactless e autorizzare l'operazione con il il sensore di impronte digitali). Incalza gli altri produttori di smartphone. E chiama le banche ad una scelta di campo. "Entro fine anno partirà l'accordo con Samsung Pay", dichiara Massimo Tessitore, responsabile multicanalità integrata di Intesa Sanpaolo. Nel 2018, poi, arriverà Android Pay. E l'ingresso dei tre pesi massimi della telefonia darà un'inevitabile scossa al mercato. "Oggi gli acquisti tramite smartphone valgono 3,3 miliardi l'anno", calcola Portale. [...] Leggi tutto


Nessun commento:

Posta un commento